Verso una costituzione per Internet

Immagine di copertina: ~Kos

La Carta dei diritti di Internet – guidata dal giurista Stefano Rodotà – è pronta.

Quattordici punti che spaziano dal diritto all’accesso passando per l’anonimato , la neutralità della rete, la privacy e il diritto all’oblio delle informazioni (la cancellazione dagli indici dei motori di ricerca dei dati che, per il loro contenuto o per il tempo trascorso dal momento della loro raccolta, non abbiano più rilevanza).

Tutto cominciò con una domanda a Mark Zuckerberg durante un’intervista. La domanda fu sui problemi alla privacy legati al social network #Facebook.

La sua reazione fu alquanto “interessante”…

 

Leggi anche  Ci servono davvero i social?

Sviluppatore Web, Video Editor, Formatore Affermato uomo d’affari, ho costruito la mia carriera sul mio fisico possente, grazie al quale sono entrato nel mondo del cinema. La celebrità mi è derivata dall’interpretazione del barbaro guerriero Conan, al quale ha fatto seguito il primo film della esalogia di Terminator.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *